logoimg
logotext

in italiano solo: Specie, in pericolo?, segnalare …

Lampyris noctiluca

Habitat

Al margine dei boschi, nei cespugli, prati umidi, vigneti, giardini, parchi, nel fogliame e muschio, sotto legno marcio, inoltre: zone ruderali, argini ferroviari e prati magri e secchi.

Spesso in prossimità di acque aperte, mai in boschi fitti, mai in boschi di conifere; apparentemente questa lucciola ha bisogni analoghi alla Lamprohiza splendidula, ma riesce a proteggersi meglio di questa contro la siccità.

Luce:
notti calde d'estate
giugno - luglio (24 giugno San Giovanni; in tedesco si chiama anche "Johanniskäfer" = coleottero di San Giovanni)
in zone più basse piuttosto nella seconda meta di giugno, in zone montane piuttosto in luglio, a volte anche prima o dopo

luce verdognola, luccicano solo ferme, fino a mezzanotte circa
periodo della luminescenza fino a 4 settimane, sporadicamente anche individui luccicanti più a lungo
anche le larve possono luccicare leggermente

Lampyris noctiluca, muro con due femmine (Christian Schwager)
Lampyris noctiluca, muro con due femmine (Christian Schwager)

Diffusione

Gran parte dell'Eurasia, dalla Scandinavia e dalla Spagna fino in Siberia. Anche in Inghilterra, assente in Irlanda.
Svizzera: quasi i´intera Svizzera fino a 2200 m

Diffusione in Svizzera (CSCF)

Uova

Deposizione delle uova sul suolo presso il luogo, dove luccicherà, con preferenza alle radici dell'erba, sotto sassi e legno, nel terreno boschivo non troppo in profondità. Circa 60-90 uova, debole luccichio.
Le larve escono dopo circa 1 mese (a seconda della temperatura).

Femmina morta con uova (Hans Niederhauser)
Femmina morta con uova (Hans Niederhauser)

Larve

come un "verme" - o come un asello (ordine degli isopoda), simili le femmine adulte, tuttavia con una striscia laterale di macchie arancioni
con organi luminosi (meno luminose degli insetti adulti), non luccicano sempre (coppia di puntini luminosi sull'addome)
Sviluppo pluriennale:
- 1° svernamento nel 1° stadio larvale
- l'anno seguente almeno 3 mute
- 2° svernamento, generalmente nel 4° stadio
- l'anno seguente meno mute
- 3° svernamento, eventualmente ancora und 4°
(secondo E. Wunsch; secondo J. Tyler solo un ciclo di sviluppo di 2 anni)

Lampyris noctiluca, larva (Christine Dobler Gross)
Lampyris noctiluca, larva (Christine Dobler Gross)

Alimentazione

Lumache, delle quali lo strascico viene seguito.
Le lumache con e senza guscio vengono soprafatte da una serie di morsi velenosi. Spesso con la lucciola a cavallo sul guscio. Dopo possono essere trasportate per alcuni metri prima di venire masticate lentamente

Larva di Lampyris con chiocciola (Hans Niederhauser)
Larva di Lampyris con chiocciola (Hans Niederhauser)
Larva di Lampyris attaccando una lumaca (Daniel Keller)
Larva di Lampyris attaccando una lumaca (Daniel Keller)

Pupa

in una piccola cavità del terreno, la fase di incrisalidamento dura circa 2 settimane

Pupa, maschile (Hans Niederhauser)
Pupa, maschile (Hans Niederhauser)
Pupa - anche con organi luminosi (Hans Niederhauser)
Pupa - anche con organi luminosi (Hans Niederhauser)

Femmina

15 a 20mm
simile alla larva, scura, senza striscia laterale di macchie arancioni
collare (sopra la testa) e ali monche, incapace di volare
luccicano ferme nell'erba finché arriva un maschio
morte pochi giorni dopo l'accoppiamento e l'ovideposizione
vita massima delle femmine da 2 a 3 settimane (le femmine non hanno mandibole)

Lampyris, femmina (Christian Schwager)
Lampyris, femmina (Christian Schwager)

Maschio

maschio da 10 a 12 mm
capace di volare
salgono sugli steli delle piante
volano senza luce a pochi metri di altezza presumibilmente lungo strutture lineari (al margine dei boschi, scarpate)
si lasciano cadere con precisione sulle femmine
muoiono poco dopo l'accoppiamento
durata massima di vita 2 - 3 settimane

Lampyris, maschio (Hans Niederhauser)
Lampyris, maschio (Hans Niederhauser)
Accopiamento (Hans Niederhauser)
Accopiamento (Hans Niederhauser)
Zum Anfang